Progetti

SIDIG-MED

Il progetto SIDIGMED (“Social and Intercultural Dialogue through Governance for Local development: Mediterranean Urban and Peri-urban Agriculture – UPA)” rappresenta un’eccellenza per la città di Roma.

Il progetto coinvolge 6 enti provenienti da 4 paesi del Mediterraneo: Royal Botanic Garden (Coordinatore, Giordania); Roma Capitale – Dipartimento Tutela Ambiente e del Verde – Protezione Civile U.O. Promozione (Italia); ESMO S.r.l (Italia); Città di Mahdia (Tunisia); Forestry Department di Al-Balga (Giordania); Area Metropolitana di Barcellona (Spagna).

L’elaborazione dell’idea progettuale è partita dal problema dell’aumento della povertà urbana e della marginalizzazione nelle aree urbane del Mediterraneo. Una possibile soluzione è offerta dall’agricoltura urbana e periurbana, vista come un bene comune e un valido strumento per combattere l’esclusione sociale e la povertà. Il progetto mira a combattere l’esclusione sociale e la povertà, migliorando i processi di governance per lo sviluppo locale e promuovendo il dialogo sociale e interculturale nelle 4 realtà urbane coinvolte: Roma, Barcellona, Mahdia (Tunisia), Al-Balqa (Giordania).

 

RISULTATI/AZIONI

Per raggiungere l’obiettivo del progetto, sono previsti i seguenti risultati o azioni:

 

RISULTATO (AZIONE) 1: Creazione rete mediterranea

Uno degli obiettivi del progetto è anche quello di creare una rete di città del Mediterraneo che si occupino di tematiche simili, partendo dalle 4 realtà urbane del progetto e arrivando a coinvolgere sempre più realtà urbane nel Mediterraneo.

 

RISULTATO (AZIONE) 2:  Elaborazione modello di governance

Uno dei risultati tangibili principali del progetto sarà l’elaborazione di un modello di governance, ossia di buona gestione delle aree agrarie urbane nel Mediterraneo (le “Linee Guida”, attualmente in fase di definizione con gli altri partner del progetto). Queste Linee Guida sono state concepite per essere adattabili al contesto e agli strumenti locali.

 

RISULTATO (AZIONE) 3: Realizzazioni – Non solo orti urbani

Gli orti urbani rappresentano il pilota principale per la “sponda nord” del Mediterraneo, ossia per le città di Roma e Barcellona, che si prestano maggiormente a un’agricoltura di tipo multifunzionale (meno prodotti, più servizi). Per la “sponda sud” del Mediterraneo si è optato, invece, per i farmers’ market e l’olivicoltura (Tunisia) e per una serie di attività di permacultura (Giordania), aree caratterizzate più per un’agricoltura di produzione (meno prodotti, più servizi).

 

RISULTATO (AZIONE) 4: Coinvolgimento dei gruppi target

Il progetto è rivolto a diversi cosiddetti “Gruppi Target”: Autorità Pubbliche Locali e organizzazioni e associazioni attive nell’ambito degli orti urbani.

 

L’Associazione Vivere In… Onlus è stakeholder del progetto. 

 

ENTE FINANZIATORE:

Unione Europea – ENPI CBC MED 2007–2013                  Importo finanziato: 1.998.646,60 euro

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.