Progetti

RU:RBAN

OBIETTIVI:

Il progetto vuole creare una reta di trasferimento della buona pratica “Modello di gestione degli orti urbani a Roma” al fine di trasferire in sei città dell’Unione Europea geograficamente distanti tra loro la buona pratica di gestione degli orti urbani di Roma e, in particolare, di quelli nati con il progetto europeo Sidig-Med. Il progetto vuole garantire la condivisione di esperienze per migliorare le capacità di governance locale anche attraverso la costituzione di Urban Local Group locali. Gli sforzi di trasferimento sono dati da tre distinti componenti che rappresentano al tempo stesso tematiche distintive ma interconnesse: lo sviluppo delle capacità organizzative dei gruppi di cittadini dediti agli orti urbani, l’ispirazione e la formazione delle persone per l’introduzione di una nuova figura professionale (Gardeniser) e la governance e le normative degli orti urbani.

 

RISULTATI/AZIONI

Per raggiungere l’obiettivo del progetto, sono previsti i seguenti risultati o azioni:

 

RISULTATO (AZIONE) 1: Attività avviata

Prevede l’avvio ufficiale del progetto attraverso la programmazione del Piano Operativo del progetto stesso.

 

RISULTATO (AZIONE) 2: Incontro internazionale a Roma

Il primo incontro del progetto si svolgerà a Roma, in quanto città capofila del progetto, e vi partecipano tutti i partners del progetto accompagnati da una rappresentanza dei componenti degli ULG locali.

 

RISULTATO (AZIONE) 3: Visit study a Caen

Si compie la prima Visit Study prevista nel progetto nelle città partner. I rappresentanti del Comune ospitante ed i cittadini attivi nella rigenerazione di aree verdi comunali attraverso l’agricoltura sociale illustrano la loro storia, le peculiarità degli interventi effettuati e quelli che intendono effettuare.

 

RISULTATO (AZIONE) 4: Visit study a Vilnius

Si compie la seconda Visit Study prevista nel progetto nelle città partner. I rappresentanti del Comune ospitante ed i cittadini attivi nella rigenerazione di aree verdi comunali attraverso l’agricoltura sociale illustrano la loro storia, le peculiarità degli interventi effettuati e quelli che intendono effettuare.

 

RISULTATO (AZIONE) 5: Visit study a Loures

Si compie la terza Visit Study prevista nel progetto nelle città partner. I rappresentanti del Comune ospitante ed i cittadini attivi nella rigenerazione di aree verdi comunali attraverso l’agricoltura sociale illustrano la loro storia, le peculiarità degli interventi effettuati e quelli che intendono effettuare.

 

RISULTATO (AZIONE) 6: Visit study a Salonicco + riflessioni di metà progetto

Si compie la quarta Visit Study prevista nel progetto nelle città partner. I rappresentanti del Comune ospitante ed i cittadini attivi nella rigenerazione di aree verdi comunali attraverso l’agricoltura sociale illustrano la loro storia, le peculiarità degli interventi effettuati e quelli che intendono effettuare. A metà del progetto i partners ed i rispettivi stakeholders si confrontano su eventuali problemi, criticità e soluzioni adottate.

 

RISULTATO (AZIONE) 7: Visit study a Cracovia

Si compie la quinta Visit Study prevista nel progetto nelle città partner. I rappresentanti del Comune ospitante ed i cittadini attivi nella rigenerazione di aree verdi comunali attraverso l’agricoltura sociale illustrano la loro storia, le peculiarità degli interventi effettuati e quelli che intendono effettuare.

 

RISULTATO (AZIONE) 8: Incontro internazionale a Coruna

Si compie la sesta ed ultima Visit Study prevista nel progetto nelle città partner. I rappresentanti del Comune ospitante ed i cittadini attivi nella rigenerazione di aree verdi comunali attraverso l’agricoltura sociale illustrano la loro storia, le peculiarità degli interventi effettuati e quelli che intendono effettuare. Si realizza l’incontro internazionale che conclude formalmente il progetto stesso.

 

ENTI COINVOLTI

Partner principale:      Roma – Italia

Comuni partner:        

Vilnius – Lituania

Caen – Francia

Cracovia – Polonia

Salonicco – Grecia

Loures – Portogallo

Coruna – Spagna

 

L’Associazione Vivere In… Onlus è stakeholder del progetto. 

 

ENTE FINANZIATORE:

Unione Europea – Urbact (Driving change for better cities)                   Importo finanziato:  600.000 euro

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.